Spedizione in Italia sempre gratuita
  • Acquista
  • Vendi
  • Blog
  • About Thefinitive
  • Articoli Venduti

‚ĚĆūüôĀPNF Missione Giappone 1938 Medaglia argento – Mussolini

1,00

Medaglia commemorativa della Missione in Giappone del PNF , del 1938 – XVI dell’era fascista.

Medaglia in argento, punzonato 800 con bollo fascio 18 РMI , Stefano Johnson di Milano. Firmata da Emilio MONTI  , nella sua scatola originale, in cartone rivestito di similpelle bordeaux, marcata  S.JOHNSON  MILANO  ROMA

In ottimo stato, garantita originale dell’epoca

(Scorri la pagina in basso per ulteriori dettagli e informazioni)

COD MED0112 Categoria Tag , , , ,

Esaurito

Garanzia di un pagamento sicuro

Descrizione

Medaglia commemorativa della Missione in Giappone del PNF , del 1938 – XVI dell’era fascista.

Medaglia in argento, punzonato 800 con bollo fascio 18 РMI coniata dalla ditta Stefano Johnson di Milano, su incisione firmata di  Emilio MONTI  come visibile al bordo dx della medaglia (vedi foto). Conservata nella sua scatola originale, in cartone rivestito di similpelle bordeaux, marcata nella seta interna S.JOHNSON  MILANO  ROMA

Medaglia coniata, realizzata nel 1938 a ricordo della Missione del Partito Nazionale Fascista, PNF,¬† in Giappone. La missione, con finalit√† economico-politiche, fu guidata da Giacomo Paulucci de’ Calboli (1887-1961).

La medaglia al dritto riporta la testa elmata di Mussolini e sullo sfondo, a sx, l’immagine di Giulio Cesare corazzato e paludato. Alla sinistra del Giulio Cesare notiamo il marchio JOHNSON presso il bordo. In basso leggiamo il testo¬† DOPO QVINDICI SECOLI LA = RIAPPARIZIONE DELL’IMPERO = SVI COLLI FATALI DI = ROMA…

Al verso abbiamo un fascio verticale a sx, su rami d’alloro, ed a dx, entro una targa ornata orizzontalmente da fregi, leggiamo¬† MISSIONE = DEL PARTITO = NAZIONALE FASCISTA = IN GIAPPONE = – = 1938-XVI

 

MATERIALE   : Argento 800

MISURE        :  diametro circa mm.40

PESO              :  circa gr.41

Notizie

Il 6 gennaio 1938, per ordine del¬†Ministro degli Affari¬†Esteri Galeazzo Ciano,¬†l’Ambasciatore¬†Giacomo Paolucci di Calboli, si mette a disposizione del Segretario del P.N.F. Achille Starace, per organizzare e guidare la missione italiana nell’Impero del Sol Levante annunciata con il Foglio di Disposizioni del P.N.F. nr. 949 dell’11 gennaio 1938.

Il viaggio venne preparato con la collaborazione di vari organi e con l’appoggio dell’Ambasciatore del Giappone a Roma, S.E. Hotta che, su esplicita richiesta del suo governo, fece in modo di estendere il viaggio verso il nuovo Impero del Manciuku√≤ e la Cina del Nord.
La scelta di Paolucci quale Capo Missione era dettata tanto dalla sua grande capacit√† professionale quanto dall’esperienza che si era fatto durante i primi annni della sua carriera diplomatica quando prestava servizio a Tokyo. Profondo conoscitore delle usanze orientali, si fece assegnare dal Ministero degli Affari Esteri una cospicua dotazione di doni per contraccambiare la proverbiale ospitalit√† delle popolazioni del Giappone e della Cina. Molti doni erano costituiti da pubblicazioni di pregio: sette serie complete dell’Enciclopedia Treccani,¬†una copia della¬†Bibbia di Borso d’Este, una copia di pregevole fattura della¬†Divina Commedia, una della riproduzione d’arte del¬†Codice Caetani, una copia del¬†Grande dizionario enciclopedico, una dell’Atlante Internazionale del Touring¬†e la riproduzione integrale del¬†Codice Virgiliano¬†con annotazioni del Petrarca. Inoltre vennero scelte molte copie della pubblicazione di Luigi Pasquini sulla Romagna, 22 documentari dell’Istituto Nazionale Luce, con doppiaggio in inglese, molte fotografie autografate del Duce, di Ciano e Starace, infine un congruo numero di medaglie, appositamente coniate in bronzo e argento con l’effigie del Re e del Duce, da distribuire in ricordo della missione (esattamente come la medaglia che viene proposta qui in vendita)

Il 17 febbraio 1938, salutata dalle autorit√† e da numerosi cittadini, la missione parte dalla capitale diretta con il treno a Napoli, dove l’attende l’imbarco sulla motonave “Conte Biancamano” della societ√† Lloyd Triestino. Toccando i porti di Porto Said, Massaua, Aden, Bombay e Colombo, l’8 marzo la missione giunge a Singapore dove viene ricevuta dal Sultano. Toccando poi Manila e Hong Kong la nave arriva Shangai il 15 marzo, dove si trattiene due giorni prima di ripartire per Nagasaki. L’accoglienza riservata alla missione italiana in Giappone √® ovunque calorosa e improntata alla pi√Ļ squisita ospitalit√† orientale. All’arrivo nel porto di Nagasaki, primoapproccio con la terra del Tenno, gli italiani trovano ad attenderli un’efficientissima organizzazione che provvede a tutto, alloggiando i 22 membri della missione nei migliori alberghi e assecondandoli in ogni loro esigenza.¬†

(¬†Notizie storiche e foto ricavate dal nr. 57 della rivista “Uniformi & Armi” del dicembre 1995¬†)

 

Cliccando sul seguente link/foto si accede ad una sezione con notizie storiche,documentali e vario inerenti la tematica dell’oggetto in vendita

 

https://www.thefinitive.com/?p=9066

 

Fonte degli articoli  :  Wikipedia

 

10.21

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “‚ĚĆūüôĀPNF Missione Giappone 1938 Medaglia argento – Mussolini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *