Spedizione in Italia sempre gratuita
  • Acquista
  • Vendi
  • Blog
  • About Thefinitive
  • Articoli Venduti

‚ĚĆūüôĀTAGLIACARTE Crociera Aerea Balbo – Decennale

1,00

Tagliacarte commemorativo della CROCIERA AEREA del DECENNALE del 1933, comandata da Italo Balbo, recante sull’impugnatura impreziosita da un fascio littorio modello 27 , anche una bella sagoma del SIAI¬† Marchetti S55X .

Inciso su entrambe le facce della lama il testo   CROCIERA AERA TRANSATLANTICA A.IX.

Gadget originale e coevo all’impresa aviatoria, facente parte del lotto del capitano Giorgio Rossi, di cui abbiamo altro materiale in vendita. Realizzato dalla ditta LORIOLI & CASTELLI di Milano.

In ottime condizioni, con i suoi segni del tempo.

Dimensioni circa cm.20,5 lunghezza

(Scorri la pagina in basso per ulteriori dettagli e informazioni)

 

 

Esaurito

Garanzia di un pagamento sicuro

Descrizione

Tagliacarte commemorativo della CROCIERA AEREA del DECENNALE del 1933 , comandata da Italo Balbo, recante sull’impugnatura una bella sagoma del SIAI¬† Marchetti S55X , a simboleggiare i 25 idrovolanti componenti la flotta della trasvolata tanto rappresentata anche dagli esponenti del futurismo, con percorso¬† Roma , Chicago ,¬†New York¬†e ritorno. Il tagliacarte in oggetto¬†riporta inciso su entrambe le facce della lama il testo¬† ¬†CROCIERA AERA TRANSATLANTICA A.IX.¬† e reca impresso a rilievo un fascio littorio modello ’27

Gadget originale e coevo all’impresa aviatoria, facente parte del lotto del capitano Giorgio Rossi, di cui abbiamo altro materiale in vendita. Realizzato dalla ditta LORIOLI & CASTELLI di Milano, come si pu√≤ notare dal marchio ben visibile sulla guardia del tagliacarte, inciso al retro della sagoma del piccolo idrovolante applicato, √® uno dei gadget ufficiali commissionati alla nota ditta milanese, che per la Crociera Aerea voluta da Balbo realizz√≤ una serie di diversi oggetti e medaglie per l’evento.

Realizzato in ALPACCA, una lega di rame-zinco-nichel anche detta argentone, come inciso nella parte terminale dell’impugnatura, √® in ottime condizioni avente i suoi leggeri segni del tempo.

 

MATERIALE ……. :¬† alpacca, argentone

DIMENSIONI ……:¬† apertura alare/guardia circa cm.6 , lunghezza circa cm.20,5

MARCHIO ………..:¬† F.M.Lorioli & Castelli / Alpacca

 

 

   

 

NOTIZIE

La¬†crociera aerea del Decennale, o¬†crociera Nord Atlantica, o ancora “aerocrociera del Nord Atlantico”, anche nota come¬†crociera aerea¬†“Italia-America del Nord”, “Orbetello-Chicago-New York-Roma” o “II crociera atlantica”, fu la¬†seconda ed ultima crociera aerea transatlantica di massa¬†che si tenne tra il 1¬ļ luglio ed il 12 agosto¬†1933.

Venne organizzata da¬†Italo Balbo¬†nel primo decennale della¬†Regia Aeronautica¬†e come occasione di propaganda per la¬†Century of Progress, l’esposizione universale che si tenne a Chicago per il centenario di fondazione della citt√†, alla Crociera Aerea del Decennale presero parte 25 idrovolanti S55x , riprodotto in questo modello ( SIAI-Marchetti S.55X¬† ),¬†organizzati in 8 squadriglie. A bordo 52 ufficiali piloti, 1 ufficiale ingegnere e 62 sottufficiali specialisti. Ritornarono in Italia in 24 velivoli, uno essendo stato perso nel tragico incidente alle¬†Azzorre¬†(Baia di¬†Horta).

balbo crociera aerea sm55 Savoia Marchetti S.55 X

CARATTERISTICHE  (velivolo S55x, come sul tagliacarte della Crociera Aerea di Balbo)

motori: Isotta Fraschini Asso 750
potenza unitaria: cv. 800  a 1.700 giri al suolo

elica anteriore: trattiva in duralluminio rotazione sinistra tripala, diametro m. 3,30

elica posteriore: propulsiva in duralluminio rotazione sinistra tripala, diametro m. 3,17
apertura alare: m. 24
lunghezza: m. 16,750
altezza: m. 5,10
superficie alare: m2 93

lunghezza scafo: m. 9,930
larghezza scafo: m. 1,900
peso a vuoto: kg. 5.750

carico normale: kg. 2.500 (equipaggio kg. 300, benzina kg. 1.900, olio kg. 120, stazione R.T. kg. 120, vari kg. 60)
peso a carico massimo: kg. 8.250

velocità massima: km/h. 279
velocità di crociera: km/h. 230
tempo di salita: 2‚Äô 40‚ÄĚ a¬† 1.000 m.
autonomia: km. 3.630

componenti equipaggio: 4 (I e II pilota, motorista, radiotelegrafista)

La trasvolata

Origine del progetto

L’idea di una seconda trasvolata risale ai mesi immediatamente successivi alla¬†crociera aerea transatlantica Italia-Brasile. La prima idea proposta da Balbo √® quella di una circumnavigazione del globo, poi abbandonata per i costi e per le difficolt√† rappresentata dalla situazione tra Giappone e Unione Sovietica. La seconda scelta √® rappresentata dall’esposizione universale che si sarebbe tenuta a Chicago nel¬†1933.

La meta principale: Chicago, Century of Progress

La colonna romana ricordo della partecipazione italiana alla Century of Progress

La meta principale della trasvolata a tappe era rappresenta dalla¬†Century of Progress,¬†esposizione universale¬†che si tenne a¬†Chicago¬†tra il¬†1933¬†ed il¬†1934¬†per festeggiare il centenario della citt√†. Quella di Balbo non fu l’unica partecipazione aeronautica di rilievo, anche l’LZ 127¬†Graf Zeppelin, con Hugo Eckener come comandante, visit√≤ la fiera, arrivando a Chicago il 26 ottobre 1933, 2 mesi dopo le squadriglie della Crociera Aerea del Decennale di Balbo. Le poste statunitensi emisero anche un francobollo per l’occasione, ma l’impresa di Balbo rimase quella che colp√¨ maggiormente l’immaginario collettivo, anche perch√© le trasvolate atlantiche del Graf Zeppelin, potevano ormai considerarsi¬†routine. Inoltre, vista la¬†crisi del 1929¬†la partecipazione internazionale fu relativamente modesta, e solo 9 padiglioni internazionali vennero eretti. Quello italiano, tipico esempio di¬†architettura razionalista, caratterizzato da torre in forma di¬†fascio littorio¬†ed un’ala¬†in forma di S.55, era considerato tra i pi√Ļ prominenti. Oltre al padiglione razionalista era presente un piccolo complesso di edifici, denominato¬†Italian village¬†che riproponeva alcuni scorci tipici di un paese italiano. Dopo la partenza di Balbo, venne eretta davanti al padiglione italiano un’antica colonna romana. La colonna, esistente ancor oggi tra stadio¬†Soldier Field¬†ed il lungo lago all’interno del¬†Burnham Park, rappresenta una delle poche, se non l’unica, testimonianza della Century of Progress.

Savoia-Marchetti S.55X

Come velivolo per la Crociera Aerea di Balbo, la scelta degli idrovolanti ricadde sul modello Savoia-Marchetti S.55X, che rappresentavano un mezzo ormai collaudato a dieci anni dal suo primo volo, agosto 1923. Se la cellula dell’idrovolante restava invariata, i sistemi di bordo vennero sottoposti a diverse modifiche, la principale era rappresentata dall’adozione di motori 18 cilindri a W Isotta Fraschini Asso 750, in sostituzione dei precedenti motori 12 cilindri a V Fiat A.22R installati sugli S.55¬™ della trasvolata Italia-Brasile.

Le tappe

  1. Orbetello-Amsterdam
  2. Amsterdam-Londonderry
  3. Londonderry-Reykjavík
  4. Reykjavík-Cartwright
  5. Cartwright-Shediac
  6. Shediac-Montréal
  7. Montreal-Chicago
  8. Chicago-New York
  9. New York-Shediac
  10. Shediac-Shoal Harbour
  11. Shoal Harbour-Ponta Delgada
  12. Ponta Delgada-Lisbona
  13. Lisbona-Roma

Incidenti

Due furono gli incidenti gravi che funestarono la Crociera.

Il 1¬ļ luglio¬†1933, dopo una tratta di 1.000¬†km, al primo ammaraggio ad¬†Amsterdam¬†l’idrovolante del capitano pilota¬†Mario Baldini¬†cappott√≤ e il¬†sergente¬†motorista Ugo Quintavalla di¬†Colorno¬†perse la vita.

Gi√† sulla via del ritorno, il 9 agosto¬†1933¬†al decollo dalla Baia di Horta per¬†Lisbona¬†distante 1.440¬†km, capott√≤ l’idrovolante del capitano pilota¬†Celso Ranieri¬†provocando la morte del secondo pilota¬†tenente¬†Enrico Squaglia¬†di¬†Lucca¬†e la perdita del velivolo. Giungevano cos√¨ a sette le vittime avvenute durante questo tipo di crociere che comunque aumentavano il prestigio dell’Italia¬†nel mondo, ma che pure chiedevano un obolo di sangue.

Formazione di volo

Come voluto da Balbo, i velivoli di S55x , raffigurato anche sul tagliacarte, alla partenza della crociera aerea erano 25 di cui 24 organizzati in otto squadriglie da 3 velivoli ciascuna ed un velivolo di riserva, l’I-MARI. Il disegno della livrea era analogo per tutti i velivoli: livrea bianca con bordi colorati sull’ala e sulle derive, parte superiore delle fusoliere e dei cofani colorati, ed un piccolo motivo con due “baffi” sulla parte superiore dell’ala. I colori erano quelli dell’Italia dell’epoca: verde, bianco, rosso e nero.

Le otto squadriglie erano identificate da un cerchio, o una stella, in uno dei quattro colori. Da qui le denominazioni delle squadriglie: Nera stellata, Nera cerchiata, Rossa stellata, Rossa cerchiata, Bianca stellata, Bianca cerchiata, Verde stellata, Verde cerchiata.

I singoli velivoli erano identificati dal simbolo della squadriglia ripetuto per 1, 2 o 3 volte. Il caposquadriglia aveva l’insegna con una sola stella, o un solo cerchio. Due e tre stelle, o cerchi, per gli altri velivoli. Questa insegna era riportata sugli alettoni e sulle derive, tranne per che per l’aereo di Balbo,¬† che sulla deriva aveva l’insegna con l’aquila da pilota della Regia Aeronautica.

La formazione di volo prevedeva che i 3 aerei di ogni squadriglia si disponessero a “V”, con una distanza di 500¬†m tra ogni squadriglia.

Di seguito l’elenco dei velivoli per ogni squadriglia, ed i rispettivi equipaggi.

I-BALB
I-QUESI-BISE
I-PELL
I-MIGLI-BORG
I-NANN
I-LIPPI-ROVI
I-DINI
I-LEONI-TEUC
I-GIOR
I-NAPOI-VERC
I-RECA
I-GALLI-ABBR
I-BIAN
I-RANII-ARAM
I-LONG
I-CANNI-CALO
I-MARI
  • Nera Stellata
    • I-BALB ¬†¬†¬† ‚ú≠
      • Gen.S.A.¬†Italo Balbo,¬†T.Col.¬†pilota¬†Stefano Cagna, Ten.Mot. Gino Cappannini, Serg.R.T. Giuseppe Berti, Magg. Ing. Carlo Pezzani
    • I-QUES¬†¬†¬†¬† ‚ú≠‚ú≠‚ú≠
      • Cap. Pil.¬†Luigi Questa, Ten.Pil. Goffredo Marrama,¬†1¬įAv.Mot.¬†Domenico Antonante, 1¬įAv.R.T. Felice Zoppi
    • I-BISE¬†¬†¬†¬† ‚ú≠‚ú≠
      • Cap.Pil.¬†Attilio Biseo, Cap.Pil.¬†Ranieri Cupini, Serg.Mot. Dario Parizzi, Serg.M.R.T. Davide Giulini
  • Nera cerchiata
    • I-PELL¬†¬†¬†¬†¬†őü
      • Gen.B.A.¬†Aldo Pellegrini, Cap.Pil. Guido Bonini, Serg.Mot. Ettore Alberi, S.M.R.T. Mario Pifferi
    • I-MIGL¬†¬†¬†¬†¬†őüőüőü
      • Cap.Pil Alessandro Miglia, Ten.Pil. Sebastiano Fisicaro, S.M.Mot. Pietro Lettini,¬†Av.Sc.R.T. Giovanni Cubeddu
    • I-BORG¬†¬†¬†¬†¬†őüőü
      • Cap.Pil.¬†Bruno Borghetti, Cap.Pil. Ottavio Frailich, 1¬įAv.Mot. Ernesto Leone, 1¬įAv.R.T. Edmondo Balestri
  • Rossa stellata
    • I-NANN¬†¬†¬†¬†¬†‚ú≠
      • Cap.Pil.¬†Umberto Nannini, Cap.Pil. Fernando Accardo, 1¬įAv.Mot. Florido Filipponi, S.M.R.T. Ezio Vaschetto
    • I-LIPP¬†¬†¬†¬†¬†‚ú≠‚ú≠‚ú≠
      • Cap.Pil¬†Antonio Lippi, Ten.Pil. Giuseppe Ceccotti, 1¬įAv.Mot. Angelo Mastronardo, 1¬įAv.R.T. Destro Bisol
    • I-ROVI¬†¬†¬†¬†¬†‚ú≠‚ú≠
      • Cap.Pil.¬†Umberto Rovis, Ten.Pil. Giuseppe Aini, Serg.Mot. Carlo Cipollini, 1¬įAv.R.T. Spartaco Martinelli
  • Rossa cerchiata
    • I-DINI¬†¬†¬†¬†¬†őü
      • Cap.Pil. Mario Baldini, Ten.Pil. Amelio Novelli, Serg.Mot. Ugo Quintavalla ‚úĚ, Serg.R.T.¬†Demetrio Iaria
    • I-LEON¬†¬†¬†¬†¬†őüőüőü
      • Cap.Pil. Leonello Leone, Ten.Pil. Secondo Revetria, 1¬įAv.Mot.¬†Remo Fabbrini, Serg.R.T. Pasquale D’Amora, (Riserva: Ten.Mario Corsini)
    • I-TEUC¬†¬†¬†¬†¬†őüőü
      • Cap.Pil. Giuseppe Teucci, Cap.Pil. Luigi Marini, 1¬įAv.Mot. Vincenzo Romeo, 1¬įAv.R.T. Ferrer Gasperini
  • Bianca stellata
    • I-GIOR¬†¬†¬†¬† ‚ėÜ
      • Cap.Pil. Gennaro Giordano, Cap.Pil. Umberto Fiori, 1¬įAv.Mot. Gaetano Negro, S.M.R.T. Vittorio Viotti
    • I-NAPO¬†¬†¬†¬† ‚ėÜ‚ėÜ‚ėÜ
      • Cap.Pil.¬†Silvio Napoli, Ten.Pil. Francesco Sarlo, Serg.Mot. Francesco De Donno, Serg.R.T. Giuseppe Virgili
    • I-VERC¬†¬†¬†¬† ‚ėÜ‚ėÜ
      • Cap.Pil.Alessandro Vercelloni, Cap.Pil. Marcello Frabetti, 1¬įAv.Mot. Rolando Mansani, 1¬įAv.R.T. Ottavio Murolo
  • Bianca cerchiata
    • I-RECA¬†¬†¬†¬† ‚óé
      • Cap.Pil.¬†Enea Silvio Recagno, Cap.Pil.¬†Remo Cadringher, 1¬įAv.Mot. Ugo Muzi, 1¬įAv.R.T. Francesco Chiaramonte
    • I-GALL¬†¬†¬†¬† ‚óé‚óé‚óé
      • Cap.Pil. Luigi Gallo, Cap.Pil. Luigi Klinger, Serg.Mot. Pietro Bartolini, 1¬įAv.R.T. Osvaldo Pelosi
    • I-ABBR¬†¬†¬†¬† ‚óé‚óé
      • Cap.Pil. Renato Abbriata, Ten.Pil.¬†Ademaro Nicoletti-Altimari, 1¬įAv.Mot. Vincenzo D’Amuri, Serg.R.T.¬†Dino Arcangeli
  • Verde stellata
    • I-BIAN¬†¬†¬†¬†¬†‚ú≠
      • Cap.Pil. Vincenzo Biani, M.llo Pil.¬†Ireneo Moretti, 1¬įAv.Mot. Igino Manara, Serg. R.T. Amedeo Suriano
    • I-RANI¬†¬†¬†¬†¬†‚ú≠‚ú≠‚ú≠
      • Cap.Pil.¬†Celso Ranieri, Ten.Pil. Enrico Squaglia ‚úĚ, S.M.Mot. Luigi Cremaschi, Serg.R.T. Aldo Boveri
    • I-ARAM¬†¬†¬†¬†¬†‚ú≠‚ú≠
      • Cap.Pil.¬†Mario Aramu, Ten.Pil. Raffaele Orsolan, Serg.Mot. Cesare Bonacini, 1¬įAv.R.T. Elio Frusciante
  • Verde cerchiata
    • I-LONG¬†¬†¬†¬†¬†őü
      • T.C.Pil. Ulisse Longo, Cap.Pil. Ivo De Wittembersky, S.T.¬†Antonio Chiodi¬†(Riserva), S.M.Mot. Guglielmo Ometto, S.M. Cesare Bernazzani
    • I-CANN¬†¬†¬†¬†¬†őüőüőü
      • Cap.Pil. Letterio Cannistracci, Cap.Pil. Giorgio Rossi, S.M.Mot. Ettore Tiraboschi, Serg.R.T. Alfredo Simonetti
    • I-CALO¬†¬†¬†¬†¬†őüőü
      • Cap.Pil.¬†Jacopo Cal√≤ Carducci, Ten.Pil. Michele Palmiotti, 1¬įAv.Mot. Oscar Pinelli, Serg.R.T. Tito Mascioli
  • I-MARI
    • Cap.Pil. Stefano Trimboli, Ten.Pil. Ernesto Beltramo, 1¬įAv.Mot. Mario delle Piane, 1¬įAv.R.T. Arturo Cuturi

 

Fonti Wikipedia   , Ali_e_Uomini

 

5.20

Informazioni aggiuntive

Peso1 kg
Dimensioni40 × 40 × 40 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “‚ĚĆūüôĀTAGLIACARTE Crociera Aerea Balbo – Decennale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *