Spedizione in Italia sempre gratuita
  • Acquista
  • Vendi
  • Blog
  • About Thefinitive
  • Articoli Venduti

‚ĚĆūüôĀMarinetti d’Annunzio Resta autografo – Dedica originale

1,00

” LES DIEUX S’EN VONT , D’ANNUNZIO RESTE ”  Filippo Tommaso Marinetti ,  con dedica ed autografo dell’autore.

Parigi, E. Sansot & C.ie , 1908 , brossura editoriale. Pp. 201  con 11 tavole. n.t. con disegni al tratto di Ugo Valeri. Piccole bruniture e leggere pieghe e taglio alla copertina. Dorso in buone condizioni. Edizione originale, con la falsa dicitura di “sixieme edition”. In copertina presente una targhetta di carta, applicata, ex-libris.  Il libro √® in buone condizioni, alcune  macchie di brunitura sparse, e lievi segni alla copertina, come evidenziato dalle fotografie allegate.

(Scorri la pagina in basso per ulteriori dettagli e informazioni)

Esaurito

Garanzia di un pagamento sicuro

Descrizione

” LES DIEUX S’EN VONT , D’ANNUNZIO RESTE ” ¬†autore Filippo Tommaso Marinetti ,¬† Gli Dei vanno d’Annunzio resta , con dedica ed autografo dell’autore.

Parigi, E. Sansot & C.ie , 1908¬† , brossura editoriale. Pp. 201 + (5) con 11 tavv. n.t. con disegni al tratto di Ugo Valeri. Piccole bruniture e leggere pieghe e taglio alla copertina. Dorso in buone condizioni. Edizione originale, con la falsa dicitura di “sixieme edition”.

Con dedica ed autografo originali di Marinetti. La dedica, indirizzata ad una interprete e studiosa del futurismo, amica di Marinetti, è stata parzialmente oscurata solo nella forma digitale (con dei segni in rosso); nel testo originale è chiaramente integra.

In copertina è presente una targhetta di carta, applicata, ex-libris.

Il libro è in buone condizioni, presenta delle macchie di brunitura sparse, e lievi segni alla copertina, come evidenziato dalle fotografie allegate.

 

AUTORE ………………………….:¬†¬†Filippo Tommaso Marinetti

ANNO DI PUBBLICAZIONE ……..:¬† 1908

MISURE …………………………..:¬† cm. 19 x 11,5

EDITORE …………………………: E. Sansot & C.ie , Parigi

NUMERO DI PAGINE …………….:¬† 201

LEGATURA ………………………:¬† Brossura editoriale

 

 

NOTIZIE

 

 

Storia editoriale

I brani, in lingua francese, erano usciti su varie riviste¬†parigine e milanesi tra il 1903¬†e il 1907. La raccolta viene pubblicata a¬†Parigi¬†dalla¬†Biblioth√®que Internationale d’Editions E. Sansot et C.ie¬†nel¬†1908, con copertina e tavole illustrate (per lo pi√Ļ caricature di D’Annunzio) del pittore Valeri. Parte del testo era gi√† stata raccolta nel¬†1903¬†in una¬†plaquette¬†intitolata¬†D’Annunzio intime.¬† Il testo non √® mai stato tradotto in lingua italiana.

Gli Dei se ne vanno…

La prima parte dell’opera (Les Dieux s’en vont) √® dedicata a due storici funerali d’inizio secolo, coi quali tutta l’Italia aveva reso omaggio a due “Dei” del recente passato¬†risorgimentale:¬†Giuseppe Verdi¬†(morto nel¬†1901) e¬†Giosu√® Carducci¬†(1907). In queste due cronache il giovane Marinetti testimonia con una prosa fiorita di gusto¬†liberty¬†una sincera ammirazione per il compositore (“grande anima cantante e generosa dell’Italia”) e il poeta. Ma l’attenzione dello scrittore √® attirata soprattutto dalla folla dei cortei funebri, che attesta la grandezza e la dimensione ‘nazionale’ dei due artisti.

…D’Annunzio resta

All’Italia, orfana dei due “Dei”, resta un solo grande autore contemporaneo, Gabriele D’Annunzio, al quale √® dedicata la seconda e pi√Ļ cospicua parte del libro autografo di Marinetti , dove raccoglie diversi pezzi d’occasione dedicati al grande poeta: alcuni aneddoti (la testimonianza di un vecchio duello, il processo a un guardiacaccia reo di avergli ucciso un cane), curiosit√† (il mistero coltivato intorno alla sua data di nascita), la testimonianza di un’intervista raccolta nel¬†1897¬†a¬†Pescara, la cronaca di alcuni successi e fiaschi teatrali, ecc.. In queste pagine Marinetti non si limita a dare giudizi molto calibrati su diverse prove letterarie di D’Annunzio (Il piacere,¬†Il fuoco,¬†Il trionfo della morte, ecc.), ma riesce a sintetizzare con abilit√† l’immagine di un D’Annunzio non solo poeta, ma anche e soprattutto personaggio pubblico, che gestisce la sua immagine di¬†Vatetra¬†gaffes¬†e colpi pubblicitari pi√Ļ o meno riusciti. In questo senso,¬†Les Dieux s’en vont, D’Annunzio reste¬†riassume la transizione tra il clima culturale della fine del¬†Risorgimento¬†(simboleggiato da Verdi e Carducci) e quello del¬†decadentismo¬†e della Belle Epoque. Il personaggio dannunziano tratteggiato nel libro (un avventuriero, abile¬†promoter¬†di s√© stesso) pu√≤ essere considerato un predecessore del nuovo modello di poeta¬†futurista¬†incarnato dallo stesso Marinetti di l√¨ a poco.

Marinetti e D’Annunzio

 

  d'annunzio

 

Come tutti gli scrittori italiani della sua generazione (vedi¬†Guido Gozzano,¬†Giuseppe Antonio Borgese, ma anche¬†Eugenio Montale) Marinetti provava per D’Annunzio un complesso sentimento di ammirazione e insofferenza. Dopo aver subito il fascino della sua maniera poetica, durante la primissima fase della sua carriera, Marinetti sentiva sempre di pi√Ļ la necessit√† di disfarsi di un modello tanto ingombrante. L’arma scelta in¬†Les Dieux s’en vont…¬†√® quella dell’ironia: Marinetti tenta un rovesciamento eroico della figura del¬†dandydecadente incarnata da D’Annunzio. √ą un procedimento simile a quello realizzato in poesia, in quegli stessi anni, da Gozzano e¬†Aldo Palazzeschi. Il libro √® per√≤ scritto in francese, e pensato per un pubblico d’Oltralpe avido di aneddoti su quello che sin dal 1900 era considerato il pi√Ļ importante poeta italiano. Marinetti, pur tentando di ridimensionarne la figura (anche accostandola ai due “Dei”), ne celebra con questo libro l’effettivo successo.

 

 

Fonti  Wikipedia

 

9.19

Informazioni aggiuntive

Peso1 kg
Dimensioni40 × 40 × 20 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “‚ĚĆūüôĀMarinetti d’Annunzio Resta autografo – Dedica originale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *